venerdì 17 maggio 2013

Vegan lemon drizzle cake




Era un po’ che volevo provare una ricetta vegana per una mia amica che è intollerante quasi a tutto (sì Ale parlo di te!) ma ero indecisa su quale provare, poi mio Papà è tornato a casa con un sacco di limoni (letteralmente un sacco!) e il resto è venuto da se.
La ricetta l’ho trovata qui ed è veramente, veramente, da provare, la torta è morbidissima, leggera e un po’ aspra come piace a me; il mio stampo da plum cake è un po’ più grande della norma perciò dalla foto sembra un po’ bassino ma vi assicuro che ha lievitato perfettamente, se usate uno stampo da 20X8 cm verrà perfetta.




Per la torta:
250 ml di latte di soia
2 cucchiai di aceto di mele
La scorza di 2 limoni
Il succo di 1 limone
200 g di zucchero semolato
75 g di olio vegetale
250 g di farina 00
2 cucchiaini di lievito

Per  la glassa:
Il succo di 1 limone
75 g di zucchero semolato




Per prima cosa, come sempre, scaldate il forno a 180 °C e rivestite lo stampo di carta forno.
Mescolate il latte di soia e l’aceto finché non inizierà a cagliare, la parte grassa del latte si separerà dal resto formando dei grumi (non è carino a vedersi ma ci serve per sostituire le uova e aiutare la lievitazione).
In un recipiente grattugiate la buccia dei due limoni e spremete il succo di uno, aggiungete lo zucchero e l’olio e mescolate con cura; unite il latte cagliato (sia parte liquida che solida) e infine la farina e il lievito.
Versate nello stampo e cuocete per circa 30 minuti (la ricetta originale dice 40-50 ma a me è bastato meno).
Mentre la torta è in forno prendete il limone rimasto, spremetene il succo e aggiungete lo zucchero mescolando bene.
Controllate la cottura e quando è pronta prendete uno stuzzicadenti lungo e fate dei buchi su tutta la torta, cercate di essere omogenei in modo che il succo di limone si distribuisca bene, versate la glassa e lasciate freddare nello stampo per almeno 25-30 minuti, quando il dolce sarà tiepido e la glassa si sarà completamente assorbita potete sformarlo e lasciarlo finire di freddare.

2 commenti:

  1. Mia cara amica, domani la tua ricetta vegan sarà il dessert di un mitico pranzo losannese ed ingegneristico!! Spero di riuscire a rifarla buona quanto la tua =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica sapevo non avresti resistito al limone!

      Elimina